lunedì 20 aprile 2009

Il ritorno del Capovaccaio Arianna


La linea verde rappresenta la migrazione di andata.

All'indirizzo http://www.capovaccaio.it/sito2/italiano/indexit.htm è possibile seguire la rotta che sta seguendo il Capovaccaio Arianna per tornare in Italia.
Arianna è un capovaccaio nato nel centro di riproduzione in Toscana e liberato nell'Oasi LIPU di Gravina di Laterza nel 2006.
Dal settembre 2006 ha svernato in Mali e solo da pochi giorni ha deciso di intraprendere la migrazione di ritorno.
La radio satellitare offre la possibilità di seguire per la prima volta in assoluto la migrazione di ritorno di un esemplare di capovaccaio nato in cattività e liberato in Italia con il metodo Hacking.
Con molta probabilità Arianna potrebbe raggiungere le aree della provincia di Matera o quelle limitrofe della Puglia e aggregarsi ai capovaccai presenti in zona.

1 commento:

naturalmentepollino ha detto...

Fantastico!!
Ho letto l'articolo anche sul corriere.it